Biografia

Bianca Lusena, ritratta da Donnabianca

"Intimità" di Bianca Fabroni Minucci.
Ritratto a olio di Bianca Lusena

Paolo Pianigiani: Intervista a Stefano Drei

Alla ricerca delle foto autentiche di Dino Campana

 Intervista a Stefano Drei, il ricercatore che ha trovato la foto inedita di Dino Campana

a cura di Paolo Pianigiani

 

Proprietà Famiglia Bàusi, Firenze 
 

L’aveva promesso, il prof. Stefano Drei: ho tolto una foto dall’album di Dino Campana, ma forse riuscirò a trovarne una nuova…

Dopo aver scoperto che la foto di gruppo di una classe del Liceo Torricelli, non comprendeva il poeta di Marradi, ma un altro studente, tale Filippo Tramonti, le ricerche sono continuate, fino a scoprire una nuova foto, recentemente messa in copertina dell’ultimo volume curato da Gabriel Cacho Millet, “Lettere di un povero diavolo”, uscito a Dicembre 2011 per i tipi di Polistampa, a Firenze.

 

Ma proviamo a ricostruire la storia di questa foto, rarissima, scattata nel gennaio del 1912, a un giovane ancora sconosciuto, ma che sarebbe diventato di lì a pochi mesi l’autore dei Canti Orfici.

 

Leggi tutto: Paolo Pianigiani: Intervista a Stefano Drei

Antonio Castronuovo, Bruno Dall'Aglio: La camera di Dino e Sibilla

Antonio Castronuovo: Bruno Dall'Aglio: La camera di Sibilla e Dino

Campana e l’Aleramo a Casetta di Tiara

da: La Piè, marzo - aprile 2009

L’abitazione precisa in cui Dino Campana e Sibilla Aleramo bruciarono la loro settimana d’amore a Casetta di Tiara è ignota: nessuno è mai riuscito a individuarla con certezza. Eppure costituisce un elemento essenziale della biografia del poeta di Marradi. Il fatto è che Casetta è un agglomerato di poche case, manipolato dalla storia, senza una precisa memoria storica e archivistica. Non è semplice, cioè, scoprire dove esattamente Dino e Sibilla si amarono. Ma un giorno, io e l’amico Dall’Aglio, rifacendoci alle nostre letture campaniane e ai documenti esistenti, siamo saliti a Casetta, abbiamo fotografato, valutato, ragionato, parlato con anziani abitanti. Ed ecco: ne è nata qualche ipotesi, è sorto l’articolo che ora leggerete. Non è molto, ma è qualcosa in più per muoversi nella biografia del nostro amato poeta.

  

Leggi tutto: Antonio Castronuovo, Bruno Dall'Aglio: La camera di Dino e Sibilla

Il Passaporto per l'Interno. valido per un anno: 8 Settembre 1916

Archivio Comune di Marradi: Il Passaporto per l'Interno: 8 Settembre 1916

Pubblicato in “Campana fuorilegge” a cura di Gabriel Cacho Millet, Edizioni Novecento, 1985

 


 

Il Foglio di via da Genova: 29 Marzo 1913

Archivio Comune di Marradi. Foglio di via obbligatorio della R. Questura di Genova per il rimpatrio di Dino Campana, rilasciato in data 29 marzo 1913.

Pubblicato in “Campana fuorilegge” a cura di Gabriel Cacho Millet, Edizioni Novecento, 1985

 

Primo Conti su Dino Campana

Primo Conti: Campana, ultimo discorso

Intervista a Primo Conti su Dino Campana, inclusa con alcune varianti nel volume "Primo Conti, La Gola del merlo, Memorie provocate da G. Cacho Millet, Sansoni, Firenze 1983". 

 

Pubblicato anche in: "Dino Campana Fuorilegge", Edizioni Novecento, 1985 
a cura di Gabriel Cacho Millet

 

PRIMO CONTI

- Ricordo Campana come una specie di spirito vagante sulla terra, una specie d'arcangelo che disse quello che doveva dire e poi sparì. Sembrava uno di quei girovaghi nordici, fisicamente splendido, scalzo, col bastone sulla spalla e appeso al bastone un sacchetto di tela dove teneva i libri, le camice e un paio di scarpe che spesso si infilava per la strada.

Sei qui: Home Biografia