Biografia

Achille Cattani: la foto di Campana in gita alla Falterona

 Da: Achille Cattani,  Idealità, La vita di Ernesto ed Anna, II volume, tipografia Faentina, Faenza - 1974

Dino è il secondo da sinistra.

La foto fu pubblicata per la prima volta nel libro Dino Campana, Le mie lettere sono fatte per essere bruciate, a cura di Gabriel Cacho Millet, Milano, All'Insegna del Pesce d'Oro, 1978. La descrizione del viaggio riportata dal libro di Achille Cattani aggiunge nuove informazioni a questo episodio della biografia campaniana.

Ringraziamo il professor Stefano Drei, curatore del sito del Liceo Torricelli di Faenza, per la puntuale segnalazione.


.... Curioso, Anna, quando ricordo la parola “psicanalisi”, sempre più oggi nominata, mi sovviene di Dino Campana, tenuto in un ritiro per alienati di mente. Quando ci penso mi dispiace veramente. Non credo che gli possa servire la psicanalisi con le cure che ne possono derivare, quanto più gli sarebbe giovevole una esistenza indipendente da stentate necessità della vita. Si è sfibrato con la sua vita randagia, denutrendosi e in lotta con il suo animo poetico. L’ho conosciuto ala cascata dei Romiti nell’Appennino Toscano.

Leggi tutto: Achille Cattani: la foto di Campana in gita alla Falterona

Il mistero di una foto

.
Dino Campana a 23 e 43 anni
Filippo Tramonti a 18 e 63 anni

Filippo Tramonti e Dino Campana: il mistero di una foto

Intervista a Stefano Drei di Paolo Pianigiani

(4.08.2007)


Prima uscita su Transfinito

Dal liceo Torricelli


Avevamo già dato la notizia, sia sul sito dedicato a Dino Campana che su Transfinito: la celeberrima foto di classe attribuita, fin dal 1959, a Dino Campana, studente quindicenne al Liceo Torricelli di Faenza, è in realtà di Filippo Tramonti, anche lui proveniente da Marradi. L’autore della importante scoperta, Stefano Drei, professore di lettere in quel Liceo, oltre alle ricerche di archivio, ha concluso la sua indagine fino a trovarsi davanti al vero soggetto di quella foto, nella sua ultima dimora terrena: il cimitero di Bologna. Lo abbiamo ancora coinvolto in una intervista, per meglio comprendere e meglio sapere i dettagli di questa vicenda, che chiarisce finalmente e risolve per sempre una incomprensione, un punto di partenza sbagliato che la biografia fotografica, e quindi l’immagine e l’immaginario di Dino Campana, si tirava dietro da sempre, e rischiava di continuare così, all’infinito. Semplicemente non è lui, quel ragazzo imbronciato, dallo sguardo che sfida l’obbiettivo del fotografo ufficiale del Liceo Torricelli di allora, Vincenzo Gorini. Non sono gli occhi di Campana quelli, pure così straordinariamente intensi, che hanno accompagnato in tutte le biografie e in tante copie dei Canti Orfici il poeta di Marradi. Era un altro, si chiamava Filippo Tramonti, di professione cancelliere di tribunale.

Leggi tutto: Il mistero di una foto

Ma è Campana o non è Campana

Intervista a Stefano Drei

di Paolo Pianigiani
Intervista a Stefano Drei, a proposito dell’articolo comparso sul portale del Liceo Torricelli, che mette in dubbio, anzi, smentisce, l’identificazione con Dino Campana di uno studente presente della celeberrima foto, ritenuta da tutti autentico ritratto del poeta a quindici anni.

(7.08.2006)  Prima pubblicazione sul web sul sito www.transfinito.eu

Dal sito del Liceo Torricelli

 

Leggi tutto: Ma è Campana o non è Campana

Sei qui: Home Biografia