Susanna Sitzia: Il mito di Dionisio Zagreo in Italia e in Russia

  

Susanna Sitzia, Dopo Die Geburt der Tragödie: il mito di Dioniso Zagreo in Italia e in Russia nel primo Novecento, "Between". Rivista dell'Associazione di Teoria e Storia comparata della Letteratura, vol 1, N° 2 (2011), Oriente e Occidente. Temi, generi e immagini dentro e fuori l’Europa, Atti del convegno annuale dell'Associazione per gli Studi di Teoria e Storia comparata della Letteratura - Compalit, Napoli, 13-15 novembre 2008

  Nietzsche riconosce nel Dioniso misterico l’eroe della tragedia greca e attraverso il mito della morte per smembramento di Dioniso Zagreo illustra la convergenza nella tragedia del dionisiaco e dell’apollineo. Il legame istituito in The Geburt der Tragödie tra Zagreo e l’eroe tragico contribuisce alla riviviscenza sia del mito di Zagreo che della tradizione legata al personaggio di Orfeo, essendo Orfeo, nei testi tradizionalmente attribuitigli, il narratore del mito della morte per smembramento di Dioniso, che è il mito antropogonico dell’Orfismo.


[...] la tragedia greca, nella sua forma più antica, aveva per oggetto solo i dolori di Dioniso [...] tutte le figure famose della scena greca, Prometeo, Edipo, eccetera, sono soltanto maschere di quell’eroe originario. [...] l’unico Dioniso veramente reale appare in una molteplicità di figure, nella maschera di un eroe in lotta, ed è per così dire preso nella rete della volontà individuale. [...] in verità quell’eroe è il Dioniso sofferente dei misteri, quel dio che sperimenta in sé i dolori dell’individuazione, e di cui mirabili miti narrano come da fanciullo fosse fatto a pezzi dai Titani e come poi in questo stato venisse venerato come Zagreus (Nietzsche 2002: 71, 72).

Il presente lavoro mira a rilevare nella sua dimensione sovranazionale il carattere orfico che nelle poetiche primonovecentesche si manifesta da Oriente a Occidente.


 

Sei qui: Home Affondi Susanna Sitzia: Il mito di Dionisio Zagreo in Italia e in Russia